Robert Louis Stevenson: la vita e le opere - Il Colle di Scipio

Il Colle

di Scipio

 

 

Robert Louis Stevenson

Home Su

 

 

Robert Louis Stevenson

 

 

 

Robert Louis Stevenson: Bibliografia

 

 

 

Robert Louis Stevenson, scrittore scozzese (Edimburgo, Scozia, 13 novembre 1850 - Samoa, 3 dicembre 1894)

Biografia (in costruzione): Robert Louis Stevenson, scrittore scozzese (Edimburgo, Scozia, 13 novembre 1850 - Samoa, 3 dicembre 1894)

 

Bibliografia:

  • 1878 - Viaggio nell'entroterra. In canoa tra Belgio e Francia (An Inland Voyage)
  • 1878 - Edinburgh: Picturesque Notes
  • 1879 - In viaggio con un asino nelle Cvennes (Travels with a Donkey in the Cvennes)
  • 1881 - Virginibus Puerisque and other Papers
  • 1882 - Familiar Studies of Men and Books
  • 1882 - Le nuove notti arabe (New Arabian Nights):
  • 1884 - L'isola del tesoro (Treasure Island)
  • 1884 - Gli accampati di Silverado (The Silverado Squatters)
  • 1885 - A Child's Garden of Verses
  • 1885 - More New Arabian Nights: The Dynamiter (scritto con Fanny Van de Grift Stevenson)
  • 1885 - Prince Otto
  • 1886 - Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde (The Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde)
  • 1886 - Il ragazzo rapito (Kidnapped: Being Memoirs of the Adventures of David Balfour in the Year 1751)
  • 1887 - Ricordo di Fleeming Jenkin (Memoir of Fleming Jenkin)
  • 1887 - The Merry Men and Other Tales and Fables
  • 1887 - Memories and Portraits
  • 1887 - Underwoods
  • 1888 - La freccia nera (The Black Arrow: A Tale of Two Roses)
  • 1889 - Il Signore di Ballantrae (The Master of Ballantrae: A Winter's Tale
  • 1889 - La cassa sbagliata (The Wrong Box) (scritto con Lloyd Osbourne)
  • 1890 - Ballads
  • 1890 - Father Damien: An Open Letter to the Reverend Doctor Hyde of Honolulu from Robert Louis Stevenson
  • 1892 - The Wrecker (scritto con Lloyd Osbourne)
  • 1892 - A Footnote to History: Eight Years of Trouble in Samoa
  • 1892 -  Three Plays by W.E. Henley and R.L. Stevenson (scritto con W.E. Henley)
  • 1892 - Across the Plains With Other Memories and Essays
  • 1893 - Gli intrattenimenti delle notti sull'isola (Island Nights' Entertainments)
    • La spiaggia di Fales (The Beach of Fales)
    • The Bottle Imp
    • L'isola delle voci (The Isle of Voices)
  • 1893 - Catriona (in USA: David Balfour)
  • 1894 - Il riflusso della marea (The Ebb-Tide. A Trio and a Quartette)(scritto con Lloyd Osbourne)

Pubblicazioni postume:

  • 1895 - Macaire: A Melodramatic Farce in Three Acts
  • 1895 - Songs of Travel and other Verses
  • 1895 - The Amateur Emigrant
  • 1896 - I Weir of Hermiston (Weir of Hermiston: An Unfinished Romance)
  • 1896 - Nei mari del sud (In the South Seas)
  • 1897 - St. Ives: Being The Adventures of a French Prisoner in England

 

Fonte: The Robert Louis Stevenson Website

 

 

La freccia nera

Titolo originale: The Black Arrow

Traduzione di Quirino Maffi,  Mondadori

Incipit

PROLOGO

In un pomeriggio di tarda primavera, ad ora inconsueta, la campana del castello di Tunstall prese a suonare. Dappertutto, vicino e lontano, nella foresta e nei campi lungo il fiume, la gente, lasciato il lavoro, si affrett verso la sorgente del suono; e nel villaggio di Tunstall si form un gruppetto di poveri contadini, che si chiedevano il perch dell'appello. Il villaggio di Tunstall non era a quell'epoca, sotto il vecchio re Enrico VI, molto diverso da oggi: una ventina di case o poco pi, con massicce strutture di di quercia, sparse in una valle lunga e verde che scendeva al fiume. Qui c'era un ponte, superato il quale la strada risaliva la sponda opposta, fino a scomparire nella foresta, in direzione del castello e dell'Abbazia di Holywood.

...

Incipit in English

On a certain afternoon, in the late springtime, the bell upon Tunstall Moat House was heard ringing at an unaccustomed hour. Far and near, in the forest and in the fields along the river, people began to desert their labours and hurry towards the sound; and in Tunstall hamlet a group of poor country-folk stood wondering at the summons.

Tunstall hamlet at that period, in the reign of old King Henry VI., wore much the same appearance as it wears to-day. A score or so of houses, heavily framed with oak, stood scattered in a long green valley ascending from the river. At the foot, the road crossed a bridge, and mounting on the other side, disappeared into the fringes of the forest on its way to the Moat House, and further forth to Holywood Abbey.

 

torna su

 

Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde

Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde

Romanzo - Traduzione di Laura Ferruta, Garzanti

Incipit

STORIA DI UNA PORTA

Il signor Utterson, di professione avvocato, era un uomo dall'aspetto burbero, mai illuminato da un sorriso; freddo, asciutto e impacciato nel parlare, restio ai sentimenti, magro, allampanato, trasandato e tetro; ma nonostante tutto con un che di amabile. Nelle riunioni con gli amici, quando il vino era di suo gradimento, nei suoi occhi appariva un barlume di profonda umanit, qualcosa che non riusciva mai a tradursi in parole; che si esprimeva non solo dopo il pranzo nei tratti silenziosi del volto, ma pi spesso e pi apertamente nelle azioni della vita. Era severo con se stesso: quando era solo beveva gin per castigare la sua predilezione per i vini di pregio, e, pur amando il teatro, non ne varcava la soglia da ormai venti anni. Con gli altri invece dimostrava una notevole tolleranza e talvolta si stupiva, quasi con invidia, di fronte al vitalismo che li spingeva a commettere dei crimini. Nei casi pi gravi era disposto ad aiutare pi che a condannare. Io sto dalla parte di Caino, era solito dire con una punta di eccentricit; lascio che mio fratello vada al diavolo come meglio preferisce

...

Incipit in English

STORY OF THE DOOR

MR. UTTERSON the lawyer was a man of a rugged countenance, that was never lighted by a smile; cold, scanty and embarrassed in discourse; backward in sentiment; lean, long, dusty, dreary, and yet somehow lovable. At friendly meetings, and when the wine was to his taste, something eminently human beaconed from his eye; something indeed which never found its way into his talk, but which spoke not only in these silent symbols of the after-dinner face, but more often and loudly in the acts of his life. He was austere with himself; drank gin when he was alone, to mortify a taste for vintages; and though he enjoyed the theatre, had not crossed the doors of one for twenty years. But he had an approved tolerance for others; sometimes wondering, almost with envy, at the high pressure of spirits involved in their misdeeds; and in any extremity inclined to help rather than to reprove.

2)

"I incline to Cain's heresy," he used to say quaintly: "I let my brother go to the devil in his own way."

 

torna su

 

L'isola del tesoro

Titolo originale: Treasure Island

Romanzo - Traduzione di Richard Ambrosini, Garzanti

Incipit

PARTE PRIMA IL VECCHIO BUCANIERE

I IL VECCHIO LUPO DI MARE ALL'AMMIRAGLIO BENBOW

Il signor Trelawney, il dottor Livesey e gli altri gentiluomini mi hanno chiesto di mettere per iscritto tutti i dettagli riguardanti l'Isola del Tesoro, dal primo all'ultimo, senza omettere nulla salvo la posizione dell'isola, e questo solo perch una parte del tesoro non stata ancora portata alla luce. Perci nell'anno di grazia 17.. prendo in mano la penna e torno al tempo in cui mio padre teneva una locanda all'insegna dell'Ammiraglio Benbow e al giorno in cui il vecchio uomo di mare, abbronzato e sfregiato da una sciabolata, prese per la prima volta alloggio sotto il nostro tetto.

...

 

Incipit in English

The Old Sea-dog at the Admiral Benbow

SQUIRE TRELAWNEY, Dr. Livesey, and the rest of these gentlemen having asked me to write down the whole particulars about Treasure Island, from the beginning to the end, keeping nothing back but the bearings of the island, and that only because there is still treasure not yet lifted, I take up my pen in the year of grace 17__ and go back to the time when my father kept the Admiral Benbow inn and the brown old seaman with the sabre cut first took up his lodging under our roof.

 

torna su

 

Gli intrattenimenti delle notti sull'isola

Titolo originale: The Island Nights Entertainments

Traduzione di Attilio Brilli, Mondadori

Incipit

Viveva un uomo nelle isole Hawaii al quale dar il nome di Krawe: il fatto che vive ancora e debbo mantenerne l'incognito. Era nato non lontano da Hoaunau, dove giacciono sepolte in una grotta le ossa di Keauwe il Grande. Era un povero giovane pieno di coraggio e di alacrit; sapeva leggere e scrivere come un maestro, inoltre era un abile marinaio. Per un certo tempo infatti aveva fatto rotta sui battelli a vapore delle isole e aveva pilotato una baleniera sulla costa di Hamakua. Con il tempo gli balen in testa l'idea di dare un'occhiata al mondo e alle citt straniere, e cos s'imbarc su una nave diretta a San Francisco.

...

torna su

 

Il ragazzo rapito

Titolo originale: Kidnapped

Romanzo - Traduzione di Alberto Mario Ciriello, Garzanti

Incipit

I HA INIZIO IL MIO VIAGGIO VERSO LA CASA DI SHAWS

Un mattino di giugno, l'anno di grazia 1751, di buon'ora, trassi, per l'ultima volta, la chiave dalla porta della casa paterna, e da quel momento ebbero inizio le mie avventure. Il sole splendeva gi sopra le colline, mentre io me ne discendevo lungo la strada ed ero quasi arrivato alla casa del pastore, quando i merli presero a fischiare tra le serenelle dei giardini, e la nebbia, che prima, al sorgere dell'alba, indugiava gi nella vallata, cominci ad alzarsi e a dissolversi. Il Signor Campbell, pastore di Essendean, mi stava aspettando accanto al cancello del giardino; un brav'uomo, davvero! Mi chiese se avevo fatto colazione; gli risposi, ringraziandolo, che non avevo bisogno di nulla ed egli allora prese la mia mano fra le sue e la strinse con amore sotto il braccio. Ors, Davide, ragazzo mio mi disse ti accompagner fino al guado, fino all'imboccatura della strada che dovrai seguire.

...

 

Incipit in English

I SET OFF UPON MY JOURNEY TO THE HOUSE OF SHAWS

I will begin the story of my adventures with a certain morning early in the month of June, the year of grace 1751, when I took the key for the last time out of the door of my father's house. The sun began to shine upon the summit of the hills as I went down the road; and by the time I had come as far as the manse, the blackbirds were whistling in the garden lilacs, and the mist that hung around the valley in the time of the dawn was beginning to arise and die away.

Mr. Campbell, the minister of Essendean, was waiting for me by the garden gate, good man! He asked me if I had breakfasted; and hearing that I lacked for nothing, he took my hand in both of his and clapped it kindly under his arm.

"Well, Davie, lad," said he, "I will go with you as far as the ford, to set you on the way." And we began to walk forward in silence.

 

torna su

 

Il signore di Ballantrae

Titolo originale: The Master of Ballantrae

Traduzione di Giuliana Pozzo, Mondadori

Incipit

L'intera verit su questa strana faccenda cosa che tutti hanno desiderato per lungo tempo e che riuscir senza dubbio gradita alla curiosit pubblica. Il caso volle ch'io mi trovassi intimamente immischiato nella storia dei Duries della penultima generazione; e non vi altro uomo sulla terra in grado quanto me di chiarire queste cose, o altrettanto desideroso di narrarle fedelmente. Ho conosciuto bene il signore di Ballantrae; possiedo un autentico memoriale di molti avvenimenti segreti della sua carriera; fui pressoch solo ad accompagnarlo nella sua ultima traversata; presi parte a quel viaggio invernale sul quale tante leggende sono corse, e fui presente alla sua morte.

...

 

Incipit in English

SUMMARY OF EVENTS DURING THIS MASTER'S WANDERINGS.

The full truth of this odd matter is what the world has long been looking for, and public curiosity is sure to welcome. It so befell that I was intimately mingled with the last years and history of the house; and there does not live one man so able as myself to make these matters plain, or so desirous to narrate them faithfully. I knew the Master; on many secret steps of his career I have an authentic memoir in my hand; I sailed with him on his last voyage almost alone; I made one upon that winter's journey of which so many tales have gone abroad; and I was there at the man's death.

 

torna su

 

Janet la storta

Titolo originale: Thrawn Janet

Racconto - Traduzione di Riccardo Reim e Paolo Gessini, Newton & Compton

Incipit

Il reverendo Murdoch Soulis fu per lungo tempo curato della parrocchia di Balweary, nella valle del Dule, nella brughiera. Era un vecchio dall'aspetto severo, pallido in volto, che incuteva timore in chi lo ascoltava: trascorse gli ultimi anni della sua vita completamente solo, senza parenti n domestici, nel piccolo e isolato presbiterio sotto il Boschetto Pendente. Nonostante la ferma compostezza dei suoi lineamenti, aveva lo sguardo agitato, spaventato, incerto; e quando si soffermava, durante le confessioni, sul futuro dell'uomo impenitente, sembrava che il suo occhio penetrasse le tempeste del tempo fino ai terrori dell'eternit.

...

torna su

 

I Weir di Hermiston

Titolo originale: Weir of Hermiston

Romanzo incompiuto - Traduzione di Francesco Fenghi, Garzanti

Incipit

I VITA E MORTE DI MRS. WEIR

Il Giudice, Lord Presidente della Seconda Corte Suprema, non era di quella parte del paese, ma sua moglie vi era conosciuta fin da bambina e, prima di lei, tutta la sua famiglia. Era l'ultima discendente dei Rutherford, gli antichi cavalieri di Hermiston, un tempo famosi. Invisi ai vicini, pessimi sudditi e pessimi mariti, erano stati, i Rutherford, attenti amministratori dei loro beni. Per venti miglia intorno se ne narravano le imprese e il loro nome ricorre persino, non sempre a loro gloria, nelle pagine della storia di Scozia. Uno morse la terra a Flodden; un altro fu impiccato alla porta del suo torrione da Giacomo V; un altro ancora schiatt durante un'orgia con Tom Dalyell; un quarto infine, ed era il padre di Jean, mor mentre presiedeva una riunione del Club del Fuoco dell'Inferno che egli stesso aveva fondato. Di fronte a questo giudizio divino molti a Crossmichael scossero il capo.

...

torna su

 

La cassa sbagliata

Titolo originale: The Wrong Box

Scritto con Lloyd Osbourne

Traduzione di Lodovico Terzi, Mondadori

Incipit

Quanto poco capisce l'amatore, standosene a casa tranquillo, i rischi e le fatiche dell'autore, e, mentre sfiora sorridendo la superficie di un romanzo, quanto poco riflette alle ore di lavoro sul testo, consultazione di esperti, ricerche in biblioteca, corrispondenza con tedeschi eruditi e illeggibili - in una parola, all'enorme impalcatura ch' stata prima eretta e poi smontata per far passare un'ora in treno a lui!

...

torna su

 

Nei mari del Sud

Titolo originale: In the South Seas

Traduzione di Lucio Trevisan, Mondadori

Incipit

Da una decina d'anni la mia salute peggiorava; e prima di mettermi in viaggio avevo creduto di essere all'ultimo atto della vita, in attesa di un'infermiera e del becchino. Mi consigliarono, allora, i mari del Sud; e non dispiacendomi l'idea di vagare come un fantasma, trasportato come merce, nei luoghi che mi avevano attirato da giovane e quando ero in salute, noleggiai la goletta del dottor Morrir, il Casco, di settantaquattro tonnellate; salpai da San Francisco alla fine di giugno del 1888, visitai le isole a oriente, e all'inizio dell'anno seguente mi ritrovai a Honolulu.

...

torna su

 

Storia del giovane con le paste alla crema

Titolo originale: Story of the Young Man with the Cream Tarts

Traduzione di Attilio Brilli, Mondadori

Incipit

Durante il suo soggiorno a Londra, il Principe Florizel di Boemia, persona di forbite maniere, s'era guadagnato la riverenza della gente di mondo con i suoi modi affascinanti e l'accorta generosit. Era un personaggio straordinario anche per quel che si sapeva di lui, e questo era quasi nulla rispetto alle sue imprese effettive. Per quanto fosse di temperamento tranquillo in circostanze comuni e fosse abituato a prendere il mondo con la placida filosofia di un campagnolo, il Principe di Boemia aveva una certa propensione per una vita assai pi avventurosa ed eccentrica, di quanto gli fosse consentito dai suoi natali. Di tanto in tanto, allorch cadeva in preda alla malinconia, quando i teatri londinesi non mettevano in scena commedie brillanti, quando il tempo non gli consentiva di dedicarsi a quegli svaghi all'aperto in cui non aveva rivali, convocava il suo confidente e Grande Scudiero, il Colonnello Geraldine, e gli ordinava di prepararsi per una spedizione notturna.

torna su

 

 

 

Puoi contattarmi su Skype:

Skype Me!

Pagine principali:

Home Collescipoli Andar per sagre Umbria in costume Cene Medievali Segnalibri Libri in 2 righe C'era una volta... Filastrocche ecc Al Bar o ... Links Guestbook